Dolcetti crudisti

Questa settimana, l’ultima dell’anno, ho deciso di preparare per la Nicchia i dolcetti crudisti e, visto il successo e la richiesta, vi lascio con la ricetta super semplice!

Ma prima di tutto… cosa sono i dolcetti crudisti? Considerate che in inglese vengono chiamate “energy balls” ed infatti sono una bomba di energia: frutta secca e semi oleosi ai quali, a seconda dei gusti, si possono aggiungere altre note.

Proprio per la quantità di grassi e zuccheri già presenti naturalmente in gran quantità in questi due ingredienti, io preferisco renderle più leggere aggiungendo poco o nulla.

Iniziamo dalla mia versione preferita:

aprikosen zitronenzest mandeln energyballs vorbereitung

Dolcetti crudisti di albicocche e noci di macadamia al limone.

Le dosi dipendono molto da voi, ma diciamo in proporzione:
un 40% di albicocche secche e un 60% di noci di macadamia, entrambi già ammollati.
Più scorza di limone e scaglie di cocco.

aprikosen zitronenzest mandeln energyballs vorbereitung 2Dopo aver lasciato in ammollo gli ingredienti si toglie l’acqua dalle noci di macadamia, mentre si mantiene quella delle albicocche. Si inseriscono nel frullatore le noci, le albicocche e la scorza di limone, più un pochino di acqua di ammollo delle albicocche. Si inizia a frullare, aggiungendo eventualmente altra acqua se necessario, in modo da creare una crema abbastanza densa.
Dopo di ché si prende un grande piatto e al centro si posiziona un po’ di cocco in scaglie. Si creano delle palline con le mani e si fanno passare sul cocco in modo da renderle più dense, un po’ come si farebbe con il pangrattato per le polpette.

Passiamo alla seconda ricetta, più amata dai ghiottoni:

Dolcetti crudisti di datteri e mandorle al cioccolato

Gli ingredienti:dateln mandeln energyballs vorbereitung 1
un 40% di datteri e un 60% di mandorle, entrambi già ammollati.
Più polvere di cacao crudo

Il procedimento è lo stesso: via l’acqua di ammollo delle mandorle, teniamo invece quella dei datteri. Frulliamo i due ingredienti con anche un cucchiaino di polvere di cacao crudo. Il composto deve essere sempre abbastanza denso, mi raccomando!
Dopodiché ancora si prende in piatto e si posiziona al centro un po’ di polvere di cacao e si inizia a creare le palline. A piacere si possono aggiungere anche le scaglie di cocco.

energy balls 2

Et voilà, les jeux sont fait!

Ora non vi resta che lasciar riposare i dolcetti in frigoriferi per lasciarli addensare ulteriormente. Ovviamente queste due sono solo due banalissime versioni, una volta compreso il procedimento vi potete sbizzarrire con tutti i tipi di frutta secca e semi oleosi e eventualmente menta, scorze di arancia e così via 🙂

Qualche parere/ consiglio

  • Come già scritto, io preferisco non aggiungere molti ingredienti anche se spesso in commercio trovate energy balls molto elaborate, spesso con l’aggiunta del succo d’agave ad esempio.  Questo è un prodotto secondo me pessimo, pieno di fruttosio e inoltre trovo che i dolcetti siano già dolci così, il tasso di glicemia è già alle stelle, perché aumentarlo con un prodotto molto poco naturale?
    Spesso in commercio trovate anche l’aggiunta di oli o burri (tipico quello di cocco). Io sono totalmente a favore dei grassi, che aimé sono stati additati come fonte di mille sciagure mentre hanno un compito importantissimo. Ma ancora, in queste ricette non li uso perché sia la frutta secca che i semi oleosi sono già ottime fonti di grassi sani, non c’è proprio bisogno secondo me di eccedere.
  • In genere io ammollo i semi oleosi in acqua con un cucchiaio di aceto non pastorizzato di mele, per togliere una parte di acido fitico (un antinutriente sul quale potete ricercare online).
  • Il cacaco crudo in polvere è un vero e proprio superfood, un energizzante naturale e stimolante del sistema nervoso con proprietà antidepressive e antiossidanti, oltre che stimolanti del metabolismo. Inoltre è una fonte di ferro e magnesio, per questo alleato della donna durante il ciclo. Ma mi raccomando, deve essere crudo, ovvero non deve aver mai raggiunto temperature oltre i 40° C
  • Oltre al cacao crudo in polvere si può usare la maca, una polvere che deriva da una pianta che si trova sugli altipiani di Bolivia e Perù. È un adattogeno naturale, energizzante, equilibrante della funzione ormonale, stimolante e con una discreta quantità di amminoacidi (ma non tutti quelli essenziali). Riduce inoltre i sintomi della premenopausa ed aumenta la fertilità e la libido di entrambi i sessi 😉

Una risposta a "Dolcetti crudisti"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...